Per favore, ruota il dispositivo

Puoi risollevare un business con il branding?

I business possono trovarsi in difficoltà per molte ragioni: in ogni caso, serve una strategia per risollevare un’impresa. Hai già pensato di dare un’occhiata al tuo brand?

Mandare avanti un business non è adatto ai deboli di cuore: anche se sei riuscito a lanciarlo e a renderlo profittevole, può ancora succedere di tutto, sia nel breve che nel medio termine. Secondo lo US Bureau of Labor Statistics, solo il 25% dei business riesce a vivere più di 10 anni, mentre la grande maggioranza fallisce molto prima.

Il fallimento può essere dovuto a vari problemi nel modello di business o nel market fit o a trasformazioni improvvise del contesto come l’ingresso di nuovi competitor, cambiamenti della tecnologia o slittamenti culturali.

Tutte queste circostanze richiedono l’abilità di reagire prontamente e di risollevare un business prima che sia troppo tardi.

Anche se la maggior parte delle strategie di rilancio è incentrata sugli elementi fondamentali del business, il branding può essere una parte altrettanto importante dell’equazione.

luxury branding fashion branding for Supreme streetwear

Foto di Redd da Unsplash

Capisci in che modo il brand è legato al business

Per poter risollevare un business con il branding, dobbiamo per prima cosa riconoscere che un brand è legato business stesso e non solo alla sua comunicazione. Una visione riduttiva del brand, che lo equipari alla visual identity, ti impedirà di sfruttarlo come strumento di business.

Ovviamente, un brand è molto più di questo. Una buona brand strategy presuppone una profonda conoscenza del pubblico, del mercato, delle forze culturali in azioni, ed è chiaramente impossibile senza una solida comprensione dei motivi per cui il tuo business dovrebbe avere successo. Offre – in altre parole – una visione ampia del business.

Quando un business si trova in cattive acque, a volte il brand può giocare un ruolo importante per trovare la via della salvezza o addirittura del successo.

Risollevare un business rivedendo il posizionamento di brand

Il mercato cambia di continuo, anche se il tuo brand non lo ha fatto. Nuovi competitor entrano in campo, quelli esistenti cambiano il proprio posizionamento, i clienti cambiano le loro preferenze.

Questo ha un impatto sul significato e sulla rilevanza del tuo brand e dei tuoi prodotti, a volte senza che tu te ne accorga, se non quando è troppo tardi.

A volte il posizionamento che ha funzionato per tanto tempo semplicemente non funziona più.

In altre parole, il posizionamento che ha funzionato finora per il tuo brand forse non funziona più. Una crisi (o ancora meglio, i momenti che precedono una crisi vera e propria) è un buon momento per rivalutare quello che davi per scontato e individuare un nuovo positioning.

Un leader potrebbe provare a reinventarsi come sfidante, un brand “conscious” potrebbe voler mettere in evidenza la sua promessa di status.

Questo può aiutarti a risollevare un business offrendo al pubblico nuovi punti di riferimento ma anche aiutandoti per un riallineamento interno.

turn a business around with brand assets

Illustrazioni animate realizzate per il rebranding di YouGo

Risollevare un business con una brand strategy culturale

Anche nei casi in cui il mercato non è cambiato in modo sostanziale, i brand possono comunque diventare vecchi, datati, stanchi. Può anche succedere a intere categorie.

Questo è il momento giusto per provare a risollevare un business con una brand strategy culturale, come suggerito da Douglas Holt. Una strategia culturale è una strategia basata sui cambiamenti culturali, importanti trasformazioni nella società che il tuo brand può usare per diventare nuovamente rilevante e lasciare indietro i competitor.

Sviluppare una strategia culturale impone di guardare e ascoltare ciò che accade là fuori. Non hai bisogno di cambiare il prodotto o il brand, semplicemente di immaginare un nuovo modo in cui la tua promessa può convincere il pubblico.

Risollevare un business ravvivando i suoi brand asset

A volte, un business può perdere forza perché ha dimenticato di curare il suo brand. Gli asset distintivi che ne hanno fatto la fortuna sono stati messi da parte a favore di un approccio di breve termine. Si trattava magari di un jingle, di un personaggio, di un colore specifico o di una frase.

Gli effetti di questa cattiva gestione del brand diventano evidenti solo dopo un po’, perché la brand awareness impiega del tempo a decadere.

In altre parole, è possibile risollevare un brand guardando indietro anziché avanti. Ravvivare dei device mnemonici che le persone riconoscano, investirci e magari aggiornarli può riportarlo nella mente dei consumatori.

Vuoi il nostro punto di vista sugli ultimi trend?

Iscriviti a SUMO, la nostra newsletter mensile (testi e link in inglese).

This is what it looks like.

Andrea Sublimio Strategist
L’AUTORE:

Andrea Ciulu
Copywriter & Strategist

Pensatore creativo e analitico, con solide radici nell’advertising, elabora concept, strategie di branding e comunicazione che fanno la differenza.

VEDI ALTRI ARTICOLI

Hai letto cosa pensiamo.

Ora scopri cosa sappiamo fare.